Recensione “Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto. Riflessioni sulla scrittura” di Virginia Woolf (a cura di Sabatini)

Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto   Titolo: Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto Autore: Virginia Woolf Curatore: Federico Sabatini Prima pubblicazione: 2014 Genere: Raccolta di riflessioni sulla scrittura della Woolf Lingua originale: Inglese Disponibile in: Cartaceo ed E-book Quarta di Copertina Le difficoltà e le gioie del processo creativo; le … More Recensione “Spegnere le luci e guardare il mondo di tanto in tanto. Riflessioni sulla scrittura” di Virginia Woolf (a cura di Sabatini)

Saper alternare i colori – Riflessioni a partire dal “Don Giovanni in musica”

Saper alternare i colori – Riflessioni a partire dal “Don Giovanni in musica” Donna Elvira “Mi fuggirete più?” Leporello “No, muso bello”. Donna Elvira “Son per voi tutta foco”. Leporello “Io tutto cenere”.   – “Don Giovanni” musiche di W. A. Mozart; libretto di Lorenzo Da Ponte Seconda riflessione a partire da “Don Giovanni in musica” … More Saper alternare i colori – Riflessioni a partire dal “Don Giovanni in musica”

L’importanza dei Titoli – Riflessioni su “Don Giovanni in musica”

L’importanza dei Titoli – Riflessioni su “Don Giovanni in musica”  Don Giovanni: “Là ci darem la mano, Là mi dirai di sì. Vedi, non è lontano; Partiam, ben mio, da qui.” Zerlina: “(Vorrei e non vorrei, Mi trema un poco il cor. Felice, è ver, sarei, Ma può burlarmi ancor.)”   – “Don Giovanni” musiche … More L’importanza dei Titoli – Riflessioni su “Don Giovanni in musica”

Un personaggio appartiene solo al proprio autore? – Piccola riflessione a partire da Jane Eyre

Un personaggio appartiene solo al proprio autore? – Piccola riflessione a partire da Jane Eyre  “Un giorno lei giungerà ad una stretta tra le rocce, dove il flusso della vita s’infrangerà in un vortice tumultuoso e schiumeggiante e allora o lei finirà sbriciolata su quelle cime scabre, oppure, sollevata da un’onda potente, si troverà a fluttuare in acque assai più … More Un personaggio appartiene solo al proprio autore? – Piccola riflessione a partire da Jane Eyre

Sapersi informare sulle proprie letture – Piccola riflessione a partire da Yukio Mishima

Sapersi informare sulle proprie letture – Piccola riflessione a partire da Yukio Mishima “La personalità romantica è pervasa di sottile sfiducia nell’intellettualismo, e questo sentimento sfocia di frequente in quell’atto immorale che va sotto il nome di sogno a occhi aperti. Contrariamente a quanto si crede, il sognare a occhi aperti non è un processo intellettuale, ma … More Sapersi informare sulle proprie letture – Piccola riflessione a partire da Yukio Mishima

Piccola riflessione sull’arte a partire da Madame de Staël

Piccola riflessione sull’arte a partire da Madame de Staël  “Il popoletto a Roma conosce l’arte, discutono con piacere sulle statue; i quadri, i monumenti, le antichità e il merito letterario di un certo livello, sono per loro un interesse nazionale” – Corinne ou l’Italie Come avevo anticipato in un altro post, il libro di “Corinne … More Piccola riflessione sull’arte a partire da Madame de Staël

Femminismo e la donna superiore di Madame de Staël

Femminismo e la donna superiore di Madame de Staël La seguente riflessione è scaturita leggendo “Corinne o l’Italia” di Madame de Staël. Ovviamente il discorso è molto ampio ma approfitterò delle letture che mi si presentano per argomentare meglio ciò che più mi sta a cuore. Ovviamente dovete tenere presente che il libro è scritto nel … More Femminismo e la donna superiore di Madame de Staël

Recensione “Un Certo tipo di Tristezza” di Sara Gavioli

Un certo tipo di Tristezza Identikit Titolo: Un certo tipo di Tristezza Autore: Sara Gavioli Genere: Narrativa E-book: Qui Trama Convinta che il mondo lì fuori la rifiuti, Anna decide di chiudersi in una tana fatta di incertezze e fragilità. Un giorno, però, un’opportunità inaspettata la trascina in quello che impara a considerare il suo ambiente naturale: una casa … More Recensione “Un Certo tipo di Tristezza” di Sara Gavioli

Riflessioni sul discorso di Raskolnikov e Sonja

Nella maturazione della sua follia, Raskolnikov giunge a capire il vero motivo che lo ha spinto a uccidere, rivelandolo al lettore. Le voci che sente nella locanda, il giorno prima di compiere il delitto, risveglia nel suo inconscio l’eco dell’articolo che aveva scritto sugli “esseri superiori”. Tutto ciò lo rivela a Zosimov in una veritiera … More Riflessioni sul discorso di Raskolnikov e Sonja