Punti di Vista – La notte della Vigilia

Il punto di vista di Omnilegent per il nostro POV natalizio ❤

Omnilegent

Questo è il racconto con l’ultimo POV di questo speciale di Natale!

Tutti gli oggetti sanno che esiste una notte all’anno in cui ogni desiderio può essere esaudito, basta solo chiedere alla persona giusta.

Se ne stava comodamente appoggiato alla finestra del corridoio, cercando di trovare una posizione comoda e calda in cui assopirsi, almeno fino al mattino.

La settimana di Natale era sempre stancante. Le visite dei parenti, degli amici, alcuni con figli e animali da compagnia e lui finiva sempre per essere stropicciato o impilato o gettato nella cassapanca, per fare spazio.
Poi, qualcuno di buon cuore lo sistemava sulla panca vicino alla finestra, in modo che si riprendesse un po’ da tutte quelle noiosissime pieghe.
La Vigilia di Natale era, però, il suo momento preferito: le decorazioni si preparavano per scintillare al meglio, le lucine cercavano di accumulare più energia possibile in vista del grande giorno e…

View original post 337 altre parole

Il diario di un anno

Ecco a voi il POV di Alice ❤

Omnilegent

Io,La CorteeAlice Jane Raynor riapriamo la rubrica sui Punti di Vista in cui scriviamo qualcosa partendo da un punto di vista speciale.

Tema : una fortezza in ristrutturazione

I lavori sono iniziati più di un anno fa.
Una mattina una ventina di persone si sono avvicinate al fossato, o quello che ne rimane, cioè poco, hanno superato il ponte coperto e si sono fermati davanti alle mura.
Due piccole figure, i capomastri credo, hanno guidato gli uomini all’interno della foresta di sterpaglie che ha occupato il cortile principale e poi, fogli e mappe alla mano, li hanno diretti ad ispezionarmi.

Questo strano fatto è accaduto per alcune settimane di fila, tutti i giorni. Nonostante l’occasionale fastidio, soprattutto dovuto ai commenti riguardati la mia età, immediatamente puniti con qualche brivido sinistro dietro la nuca, ormai la loro presenza era quasi trascurabile.

Poi la sorpresa: un pomeriggio di agosto…

View original post 500 altre parole

Il grande Cocomero

Ecco a voi il punto di vista di Omnilegent!

Omnilegent

Io,La CorteeAlice Jane Raynor riapriamo la rubrica sui Punti di Vista in cui scriviamo qualcosa partendo da un punto di vista speciale.

Tema: una piccola zucca che aspetta l’arrivo del Grande Cocomero

Manca poco allo scoccare della mezzanotte e quest’anno, non mi addormenterò!
Ormai sono tre Halloween, da quando ho il permesso di stare sveglio fino a tardi, che mi abbiocco proprio quando il Grande Cocomero sta per passare e lo perdo. Ma quest’anno, con la luna così luminosa e il cielo libero da nubi, starò sveglio fino al suo passaggio.

Solo che…questa volta non l’ho detto a nessuno, si tranne che alla mamma, ecco: l’ultima volta, le zucche più grandi, mi hanno preso in giro, mi hanno detto che il Grande Cocomero non esiste e che è una storia raccontata dagli umani per i più piccoli e che sono un credulone.  Si, è vero che gli…

View original post 262 altre parole

La fine di settembre

Ecco il punto di vista di Alice ❤ Buona lettura!

Omnilegent

Io,La CorteeAlice Jane Raynor riapriamo la rubrica sui Punti di Vista in cui scriviamo qualcosa partendo da un punto di vista speciale.

Tema: una spiaggia a settembre

Oh, il lento sciabordio delle onde, che pace.
Ho sempre amato la fine di settembre, quando tutti se ne tornano a casa e io posso tornare ad apprezzare il silenzio del mare interrotto, ogni tanto, dallo strillo di qualche gabbiano.

Gli ultimi visitatori se ne sono andati ieri. Un po’ tristi per il ritorno in città e un po’ felici per questi ultimi giorni di mare, con meno calca.
Chissà se porteranno con sé le risate e il ritmo lento delle onde o se si reimmergeranno nell’abituale frenesia?
Mi piacerebbe portassero qualcosa di me con loro, ecco magari non la mia sabbia o le mie conchiglie, ma qualcosa di…di più.

Io, di certo, mi tengo qualcosa di loro.
Ogni anno…

View original post 172 altre parole

Punti di vista | Spiaggia a settembre

Oggi condivido la storia di La Corte per la nostra rubrica Punti di Vista!
A domani con la mia 🙂

La Corte

Una spiaggia a settembre

Le persone diminuiscono. Se ne vanno, poco per volta, e lasciano solo la quiete. Fa sempre più freddo, qualcuno resta e prende il sole, ma sono sempre meno. Fa un po’ ridere, c’è chi ancora va in giro in costume e coraggiosamente si butta nelle mie acque, mentre altri si coprono, chi con l’asciugamano chi rimanendo vestito.


View original post 86 altre parole

Punti di Vista- L’ingranaggio

E pubblico anche la storia di Omnilegent della nostra rubrica Punti di vista a tema “ingranaggio sbagliato”!

Omnilegent

Io,La CorteeAlice Jane Raynor riapriamo la rubrica sui Punti di Vista in cui scriviamo qualcosa partendo da un punto di vista speciale.

Tema: ingranaggio sbagliato

Bene, sono operativo.
La mia missione è fare in modo che questo contorto meccanismo funzioni, liscio e senza intoppi.

Mi perplime solo un dettaglio: io ho cinque bracci e lì ci sono quattro buchi.

….

Temo che la mia missione abbia una falla, piuttosto importante.

«Ehi senti, amico…tu, dai quattro buchi, sei sicuro di essere al posto giusto? Magari, devi stare più sotto o più sopra. No, senti, l’umano lì, il Meccanico, mi ha appoggiato qui mentre andava a prendere gli attrezzi ed era sicuro di essere nel posto giusto della Catena, dato che il Meccanico non sbaglia mai, sei tu che sei nel posto sbagliato.

No, ascolta, non mi interessa se sei qui dalla notte dei tempi, io non mi muovo.»

View original post 213 altre parole

Punti di Vista – Equilibrio

Ricondivido anche la storia di Omnilegent per il nostro Punti di Vista a tema “candeline” 🙂

Omnilegent

Io,La CorteeAlice Jane Raynor riapriamo la rubrica sui Punti di Vista in cui scriviamo qualcosa partendo da un punto di vista speciale.

Tema: una candelina sulla torta di compleanno

Il brivido della fiamma dell’accendino, lo stoppino che a fatica si accende ed eccola: la mia piccola luce.
Immagino che non abbiano mai riflettuto che serve tanta energia da parte mia per restare immobile mentre lo stoppino brucia e loro fanno le foto, e più tempo ci mettono a fare le foto, più sarà difficile non inciamparmi e cadere.

Chissà se si sono mai chiesti se spegnere di botto la fiamma e poi gettarmi via, per non farmi sciogliere sulla torta, mi faccia male o mi dia fastidio. Non credo.
Il soffio che mi spegne non è di per sé fastidioso, l’essere accantonata e poi riposta nell’armadio, fino all’anno prossimo, invece, un po’ sì.

Non che abbia davvero…

View original post 251 altre parole

Inizia con un blog su WordPress.com.

Su ↑