“Tropico di Gallina” di Mattia Nocchi [Segnalazione]

Tropico di Gallina

Libri contemporanei
Copertina del libro “Tropico di Gallina” di Mattia Nocchi.

Dati

Titolo: Tropico di Gallina

Autore: Mattia Nocchi

Casa Editrice: ExCogita Editore

Genere: Narrativa

Data di pubblicazione: 9 Maggio 2019

Formato: Cartaceo

Pagine: 168

Prezzo di copertina: 16€

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

 

“Tropico di Gallina” è l’opera di narrativa selezionata nel 2019 da MasterBook, Master di Specializzazione nei Mestieri dell’Editoria promosso da IULM in collaborazione con ExCogita.

Presentazione al Salone del Libro di Torino Giovedì 9 Maggio, ore 12:30, Sala Rosa

Dettagli

Finché il silenzio religioso che durava da più di un’ora attorno a quel duello rusticano in salsa di noci e funghi non venne squarciato da un urlo improvviso, siderale e incredibile: «È tornato Stalin! È tornato Stalin! È tornata l’Unione Sovietica!» Il grido veniva da lontano, ma aveva tutta l’intenzione di avvicinarsi. «Ve l’avevo detto io, ve l’avevo detto, caproni che non siete altro,che saremmo tornati!»

I paesini di campagna sono come le famiglie felici: si assomigliano tutti. Gallina non fa eccezione. Le persone si muovono lente nelle settimane sempre uguali, un’umanità raccontata con note di sarcasmo ma anche di quieto e desolato lirismo; i vecchi ingannano il tempo tra una briscola e una bestemmia, i ragazzi sognano di scappare dalla monotonia. Fino a quando un giorno, per le strade che si srotolano tra le biancane, ritorna l’Armata Rossa: nessuno se lo aspetta, eppure qualcuno non ha mai smesso di crederci. A tratti amaro, a tratti ironico, l’autore dà vita a una commedia degli equivoci il cui unico punto fermo è un cartello giallo ben piantato nel cuore del paese, a indicare il passaggio del 43esimo parallelo dell’emisfero boreale.

Autore

Mattia Nocchi classe 1979, toscano, giornalista e (ormai ex) batterista. Ha diretto la prima radio universitaria italiana, a Siena, e successivamente ha lavorato a Milano per Radio 24 – Il Sole 24 ORE. Appassionato di letteratura nordamericana, di rivoluzioni tradite e osterie, fa il pendolare tra la campagna senese, dove è tornato a vivere, e Firenze. Il treno è il suo studio: al tramonto legge, all’alba scrive. Tropico di Gallina è il suo secondo romanzo.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...