Ribattute – Il Suono del Rintocco, libro autoconclusivo?

Buy Me a Coffee at ko-fi.com

Così come il lettore ha il diritto di criticare e giudicare il mio lavoro, sia permesso alla mia voce di ribattere non solo attraverso i libri, i racconti e le poesie. Se non sarà troppo presuntuoso, ogni ribattuta sarà la creazione del manifesto della mia debole arte.

Oggi non voglio scrivere proprio una “ribattuta”. Vorrei piuttosto fare chiarezza su un particolare che, temo, di non aver mai chiarito veramente. Durante la mia prima diretta (qui sotto) ho detto qualcosa riguardo a questo libro. Nasce come racconto autoconclusivo e chi mi segue da un po’ sul blog sa che era un romanzo che pubblicavo a puntate. Ho detto più volte che, quando ho iniziato a scriverlo, non avevo una trama definita  e che è stata anche per me un’avventura. Quando l’ho pubblicato, ancora avevo in mente di pubblicare un libro a sé, bello e concluso. Il finale che ho scritto è chiuso e ho risolto tutti gli interrogativi all’interno del romanzo, quindi non c’era bisogno di un seguito. Chi ha letto il libro magari capisce meglio quello che intendo dire. Qualche mese dopo la pubblicazione, però, ho avuto un’immagine nella mia mente. Questa immagine ha portato allo sviluppo di una nuova storia che si incastrava molto bene con questo romanzo, per quanto possa essere letto – lo ripeto – senza bisogno di un seguito. Questa idea, con l’aggiunta di un terzo romanzo di cui vi parlerò più approfonditamente più avanti nel tempo, hanno creato quella che ho chiamato “Trilogia dell’Anaciclosi”. Ho iniziato già a scrivere il secondo libro e spero di potervi presto aggiornare al riguardo. Spero vi possa interessare!


 

Se vi è piaciuto l’articolo, acquistate uno dei miei libri Qui

Ariel Cover E-Book Audrey Laguardia

Annunci

Una risposta a "Ribattute – Il Suono del Rintocco, libro autoconclusivo?"

Add yours

  1. Voler uscire dai propri confini, e in questo caso allargare i propri confini non è mai una pessima idea, l’importante è concretizzare se stessi…e forse qualche scadenza bisogna darsela. Le regole comprimono l’ecletticità, ma a volte ci vogliono.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: