Ospite a “Oggi Con Noi” Veronica Variati

Ospite a “Oggi Con Noi” Veronica Variati

Per la rubrica: “Oggi Con Noi” diamo il benvenuto a Veronica Variati

 

Ciao Veronica e grazie per aver aderito all’iniziativa di Passione libro e del blog Alice Jane Raynor di Alice Jane Raynor. Direi di non perdere altro tempo e iniziare subito con le domande.

  • Com’è nato il tuo romanzo, e soprattutto da cosa trai le maggior ispirazioni?

Prometti di non ridere? Ok, allora te lo dico: l’originaria fonte d’ispirazione per il mio romanzo è stato il cartone animato Sailor Moon – l’ossessione della mia infanzia – al quale si ispirano i nomi dei protagonisti. Lo so, sembra un po’ buffo, ma è così. Nel magico e lontano periodo “bimba super ossessionata da Sailor Moon” ho iniziato a disegnare e creare storie soprattutto d’amore, poi queste fantasie, amalgamandosi con tante tantissime infinite letture, hanno scaturito l’ispirazione e l’impulso a voler scrivere. In seguito, crescendo, i vari viaggi intrapresi in giro per il mondo, hanno permesso all’immaginazione di avere un terreno saldo cui aggrapparsi. Come diceva Emilio Salgari «Scrivere è viaggiare, senza la seccatura dei bagagli» e per me viaggiare è vivere. Ho iniziato a scrivere NON POSSO ESSERE TUA nell’autunno 2014, decisa a tirare finalmente fuori dal cassetto pigne di scritti di ogni genere e partecipare ad un concorso letterario. L’anno successivo, incoraggiata dal mio (quasi, mi sposo tra meno di un mese!) marito, mi sono lanciata nell’avventura dell’auto pubblicazione.

 

  • In che luogo e periodo è ambientata la tua storia?

La mia storia si svolge ai giorni nostri, con narrazione in prima persona al tempo presente, alternata dai punti di vista dei protagonisti maschile e femminile. È ambientato tra Milano (mia città putativa d’adozione), New York e la Thailandia, in particolare alle Phi Phi Island.

  • Cosa rende speciale i tuoi personaggi? Cosa li contraddistingue dagli altri?

Uh che domande a trabocchetto, cui è facilissimo cadere nel delirio di onnipotenza ah ah! Sarebbe bello far rispondere i lettori al posto mio, ma vediamo di riuscirci da sola. Sono speciali perché capaci di trasmettere sentimenti veri, e nel vivere la loro storia d’amore sono sullo stesso piano non solo emotivo, ma anche socio economico e culturale. Sono dei nobili dei giorni nostri, quindi molto lontani dai cliché del ricco imprenditore che si innamora della ragazza che vive di espedienti per cavarsela. Ho voluto dare loro un titolo nobiliare per trasmettere quel fascino di chi ha una lunga tradizione di famiglia alle spalle, e un tipo di educazione privilegiata, e poi è così bello sentire ancora parlare di duchi e contesse…! Ultima caratteristica che li contraddistingue: sono eroi positivi e molto concreti, e nonostante siano di totale invenzione creativa, non fanno nulla che non farei anch’io.

  • Quali sono i punti di forza del tuo romanzo e i temi che tocca?

Credo che il maggior punto di forza – a giudicare dai riscontri avuti – sia il coinvolgimento che si ha durante la lettura. Ho perso il conto di chi mi ha detto: non riuscivo a staccarmi, oppure, dovevo arrivare fino alla fine per capire, non ci si stanca mai, l’ho divorato, ecc.

Mi piace sottolineare poi che ho voluto rendere il tutto il più realistico possibile, anche se, non dimentichiamocelo, rimane comunque un romanzo rosa. Soprattutto i luoghi descritti sono riprodotti fedelmente, perché ho scelto locations dove sono davvero stata.

I temi affrontati sono molteplici, si passa dai più blasonati e amati da tutti come: amore, amicizia, famiglia, viaggi; a quelli più delicati: bullismo, razzismo, ricchezza e povertà a confronto, beneficienza, traumi… Ho voluto affrontare diverse tematiche per dare un tocco di attualità e anche di brutale (scusate il termine) oggettività.

  • Self o casa editrice? Parlaci delle tue esperienze in merito?

Self published grazie alla piattaforma Street Lib, ex Narcissus. Ho voluto intraprendere la strada dell’auto pubblicazione perché ad oggi è un mondo in totale ascesa, oserei dire che è senza dubbio la moda del momento. Si sfruttano i super poteri dei social network e le bacchette magiche dei blog. Basti dare un’occhiata alle classifiche di Amazon per accorgersi di quanto gli autori self si stiano rapidamente imponendo nel panorama degli scrittori più letti e venduti del momento. Alcuni dei recenti best seller internazionali sono nati proprio da portali di scrittura libera come KDP, Street Lib, Wattpad, blog personali, o altri simili. Ad oggi un aspirante scrittore ha poche strade da intraprendere per cercare di realizzare il suo sogno: o l’auto pubblicazione, o l’editoria a pagamento. Certo vale ancora il classico metodo dell’inviare il proprio manoscritto o vincere un concorso letterario, ma è molto più difficile. E poi vuoi mettere la soddisfazione di essere partita da zero?

  • Perché pensi che le persone dovrebbero leggere il tuo libro?

Perché leggendo tra una pagina e l’altra si sorride, ci si intriga, ci si innervosisce di brutto, ma soprattutto si vive una bellissima storia d’amore che si comprenderà soltanto nell’ultimo capitolo. Si fa un giro in Ferrari per la Milano by night, si ammirano le bellezze naturalistiche delle paradisiache isole thailandesi, e si cammina sui tacchi alti per le luccicanti strade di New York.

  • Piccolo estratto.

–          […restiamo occhi negli occhi qualche istante, poi lui gentilmente abbraccia il mio viso con mano ferma e sicura, mentre con l’altra avvicina i miei fianchi ai suoi, in perfetta aderenza…]

 

Estratto da Non posso essere tua

Cap. V

Parte prima

 

–          […con un piede a terra continuo a far ondeggiare il dondolo, mentre senza più aggiungere una parola ci coccoliamo e baciamo come due adolescenti, perdendo la dimensione del tempo.]

 

Estratto da Non posso essere tua

Cap. IV

Parte prima

 

–          [<<Nooooo! Dannazione nooooo!>> Ribalto tutto quanto c’è sul tavolo per la rabbia. Sto per impazzire. Prendo a calci il divano e straccio le collane d’orchidee. Voglio spaccare tutto! Corro a cercarla in ogni angolo della casa. Vado a controllare alla spiaggia, lungo il molo, al mio alloggio, sullo scafo, al bar, setaccio nervosamente dappertutto. Niente. Quando infine verifico che nell’atrio non ci sono più nemmeno le sue valigie, realizzo che se n’è andata via. Via: lontano da me.]

 

Estratto da Non posso essere tua

Cap. VII

Parte seconda

  • Trama del tuo libro.

SINOSSI:

«Mi ha sciolto i capelli e io mi sento come se mi avesse sfilato il vestito…»

Questo è il pensiero di Bunny mentre Marzio la corteggia – lei – alla quale gli uomini non possono nemmeno aggiustare il cappotto sulle spalle. Grazie ad una catena di pure coincidenze, i due nobili si ritrovano a trascorrere insieme una romantica vacanza alle Phi Phi Island, in Thailandia. Lui si innamora presto di questa bellissima donna, tanto Venere quanto intrattabile. Lei ricambia poco a poco gli stessi sentimenti, tenendo però nascosto un passato oscuro che non le permette di lasciarsi andare. Non può essere sua. Bunny interrompe la favola nel peggiore dei modi tornandosene da sola a New York, sua città di adozione. Marzio rientra a Milano cercando di dimenticarla, ma ormai è troppo tardi… Una storia appassionante e tormentata, narrata dai punti di vista maschile e femminile dei due eleganti protagonisti, caratterizzata da scelte drastiche e incomprensibili capaci di far provare sulla propria pelle rare emozioni d’amore.

Link per l’acquisto

 

Intervista a cura di Tranquilli Maria Donata

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...