Ospite a “Oggi Con Noi” Monica Gatto

Ospite a “Oggi Con Noi” Monica Gatto

Per la rubrica: “Oggi Con Noi” diamo il benvenuto a Monica Gatto.

Ciao Monica e grazie per aver aderito all’iniziativa di Passione libro e del blog Alice Jane Raynor di Alice Jane Raynor. Direi di non perdere altro tempo e iniziare subito con le domande.

  • Com’è nato il tuo romanzo, e soprattutto da cosa trai le maggior ispirazioni?

Sono banalissima, da un sogno sul primo incontro tra due ragazzi… Da lì in poi gli ho costruito intorno una lunga storia che, da unico volume che doveva essere, è diventata una trilogia. Prendo ispirazione da molte cose, film, libri, canzoni, racconti di amiche raccolti nel corso degli anni, ma tante vicende sono tratte dai miei ricordi personali. È stato bello riviverli vivendoli dall’esterno. I tre romanzi sono una sorta di diario, seguono passo a passo lo svolgersi del rapporto tra Giulia e Davide, dal loro primo incontro a… Beh, questo aspetto a dirtelo perché  il volume conclusivo deve ancora uscire.

  • In che luogo e periodo è ambientata la tua storia?

Mi piace scrivere di ciò che conosco, quindi l’intera storia si svolge ai giorni nostri e nella mia città, Milano. Ci sono anche alcune capatine a Londra e New York, entrambe città che adoro.

  • Cosa rende speciale i tuoi personaggi? Cosa li contraddistingue dagli altri?

Credo che a renderli speciali sia la loro normalità, volevo creare dei personaggi coi quali entrare facilmente in sintonia e sono quasi certa di esserci riuscita.

Vero che Giulia si fa spaventare da molte paturnie, ma questo non la frena mai dal raggiungere l’obiettivo. E’ dolce, romantica, sensibile, ma anche battagliera e orgogliosa quindi, anche se innamorata alla follia di quel ragazzo, non significa che gli renderà la vita facile. Lui, Davide, e’ protettivo, affettuoso, spiritoso, bellissimo… E ha una buona dose di difettucci che lo allontanano dalla perfezione. Insieme fanno scintille fin dall’inizio e i bisticci sono in escalation con l’evolversi del loro rapporto, indubbiamente le parti che più mi sono divertita a scrivere.

Un gruppo di amici ruota intorno a loro, ognuno con le proprie caratteristiche e ognuno pronto a fare ciò che ci si aspetta da un amico.

  • Quali sono i punti di forza del tuo romanzo e i temi che tocca?

Ne sono convinta, il punto di forza della “mia” storia d’amore e’ quello di essere simile a quella che tante di noi abbiamo vissuto. Il filo conduttore sono le paturnie, perché anche la più tosta delle ragazze, quando incontra il grande amore, si tormenta per la paura di perderlo. Ti dirò, e’ una soddisfazione enorme quando, tramite le varie recensioni, scopro che quasi tutti si immedesimano in esse.

  • Tra i tuoi romanzi già pubblicati, a quale sei legata/o in maniera particolare?

Sono usciti due volumi di questa lunga storia d’amore e, se proprio devo, dirò che sono più legata al primo. Ma solo perché è stata la realizzazione di un bel sogno, l’inizio di una bella avventura.

  • Self o casa editrice? Parlaci delle tue esperienze in merito?

Io sono self, e ti confesso che non ho neppure provato a contattare le case editrici. Pensa che ho pubblicato quasi per sbaglio, volevo delle copie per me e i miei amici e mi sono ritrovata in tutti i book store. L’esperienza direi che è positiva, potendo preparare io i file mobi ho abbattuto i costi, e youcanprint e’ solerte nel darmi i consigli che chiedo. I guadagni sono pressoché nulli, in parte anche perché sono del tutto incapace di pubblicizzarmi. Comunque, i riscontri positivi che ricevo da persone sconosciute ripagano alla grande le mille ore passate sulla tastiera.

  • Perché pensi che le persone dovrebbero leggere il tuo libro?

Perché è una storia frizzante e divertente. Perché si affezioneranno ai protagonisti come ho fatto io. Perché è bello scoprire che il grande amore e’ a portata di mano.

  • Piccolo estratto.

“Giulia…”,  mormora soffocando un ghigno,  “…tu veramente non hai idea di quello che dici. Ti prego, non dirmi che ti sei fatta paranoie per questo”.

Hey ragazzo! Sono mesi che mi faccio paranoie a causa tua, mica posso smettere di colpo solo perché mi fai il grande onore di amarmi. Mi concentro sui miei disegnini e bisbiglio:

“Forse giusto un pochino”.  In fondo è solo da stamattina che ci rimugino sopra in modo serrato, nei giorni addietro era classificabile come bozza di paturnia.

  • Trama del tuo libro

SOLO UNA STORIA D’AMORE E DI TROPPE PATURNIE

Giulia e Davide, due ventenni di Milano, così genuini eppure a modo loro tanto complicati, aprono e chiudono questo romanzo fresco e ironico che li vede unici protagonisti. Il loro è un rapporto insolito fin dal primo sguardo, così intenso e assuefacente da spaventarli. Lo sconosciuto senso di irrinunciabilità che sentono l’una per l’altro, e la conseguente paura di perdersi, li spingono a nascondere, agli altri e soprattutto a loro stessi, quale sia il vero sentimento che li unisce. Solo il precipitare repentino delle cose, e l’immancabile batosta, li costringeranno ad aprire gli occhi. Impossibile non affezionarsi a questi due ragazzi e non immedesimarsi con i loro cervellotici ragionamenti, attraverso i quali tutti noi siamo passati almeno una volta nella vita.

Link per l’acquisto

 

SOLO UNA STORIA D’AMORE E DI TROPPE PATURNIE – Volume 2

In Solo una storia d’amore e di troppe paturnie, Giulia e Davide si sono incontrati, sono diventati amici e, ognuno coi propri tempi, hanno scoperto di amarsi. In questo secondo capitolo della “Trilogia delle paturnie”, li vediamo gestire gli inizi del loro rapporto… una gestione che non sempre li trova sulla stessa lunghezza d’onda.

Solo una cosa potrebbe aiutarla nello scontro epico coi suoi timori, ascoltare senza filtri ciò che le dice Davide. Invece Giulia propende per i classici piedi di piombo imbrigliando sentimenti e impulsi, ma farlo con uno come lui si rivela presto impossibile. La schiettezza del pallanuotista, unita alle continue stoccate mirate a farle abbassare la guardia, la convincono ad abbandonare il lato oscuro delle paranoie. Peccato però che, nonostante lui ci si avvicini in modo quasi indecoroso, il ragazzo perfetto non esista. Detto ciò, alzi la mano chi non ha scambi di vedute col proprio innamorato, chi non ci litiga, chi non ha avuto una crisi… autorizzata o meno che fosse. Riuscirà il caratterino caparbio e frizzante della nostra protagonista a sostenerla nel tenere testa a quel turbine senza freni che è il suo fidanzato?

Il punto di vista di Davide ha qui un po’ più spazio, per permettervi di comprendere come ragiona e farvi aumentare l’infatuazione per lui… oppure la voglia di prenderlo a calci, chissà. Anche gli amici sono più presenti, pronti a intervenire bruscamente o meno quando il cervello dell’una o dell’altro rischia di implodere causa sovraccarico di emozioni.

Link per l’acquisto

 

intervista a cura di Maria Donata Tranquilli

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...