Recensione “Aidan” di Laura Rocca

Aidan

Identikit

Titolo: Aidan
Autore: Laura Rocca
Genere: Urban Fantasy (Spin-Off delle Cronistorie degli Elementi)
E-book: Qui

Trama

Il fuoco è il mio elemento, la rabbia verso i miei nemici quello che mi spinge ad andare avanti, il coraggio ciò che fa di me uno dei guerrieri più forti tra i custodi degli elementi.
Non ho paura del dolore, ne ho già conosciuto troppo; non temo la morte, è già venuta a farmi visita molti anni fa e non mi ha avuto per un soffio; il mio cuore è di ghiaccio e nulla lo ha mai scalfito.
Poi è arrivata lei.
Ho percepito emozioni che non conoscevo, provato sentimenti di cui non sapevo l’esistenza; sono cambiato. Allora mi è stato portato via tutto. Di nuovo.
Come potrò vivere per sempre sapendo che non sarò mai degno dell’unica persona che abbia mai amato?

Recensione

Finalmente sono riuscita a leggere e recensire anche lo spin-off su Aidan delle “Cronistorie degli Elementi” (venite pure a leggere la sua recensione qui)!
Già nel libro, Aidan aveva presentato un carattere complesso e molto particolare, legato alla sua capacità di controllare il fuoco ma avere un cuore di ghiaccio. Da un lato il fatto di non parlare in prima persona rendeva il suo carattere pià enigmatico e difficile da comprendere al lettore, e sicuramente gli conferiva grande fascino a differenza di Celine che è sempre stata chiara e decisa nelle sue scelte. Questo spin-off è stato il modo per presentare il punto di vista di Aidan e capire meglio il suo personaggio.
Rileggere dopo tanto tempo le scene di questo libro, sotto un diverso punto di vista, non ha sminuito il piacere della lettura anzi mi ha ricordato la piacevolissima impressione e sensazioni che mi aveva trasmesso il libro. Come Celine ha avuto una crescita spirituale all’interno del racconto, Aidan in questo libro ci mostra le sue precarietà, il suo cambiamento a causa di questa giovane cresciuta tra gli umani.
Mi piace spiare nel breve squarcio del passato (con l’arrivo dell’amico di Aidan) e molte cose ritornano anche nel libro (la rigida fede nei precetti dei Custodi di Aidan) e ancora il suo lento cambiamento (anche il solo accettare un’apparente umana come Celine). Mi piace ancora la dinamica che pervade il personaggio, impetuoso come il suo elemento ma anche tiranno e oppressore di se stesso, deciso a mettere a tacere qualsiasi sua debolezza.
E’ stato un piacere rituffarsi nella scrittura fresca di Laura, che non mi stanca e mi ha affascinata. Pur conoscendo gli avvenimenti, ero sempre ansiosa di comprendere meglio Aidan e di leggere nella sua mente il conflitto che lo porterà a rinunciare all’unica donna che ha amato nella sua vita.
Mi sono piaciute le riprese delle scene, trasformando la prospettiva, rendendo questa volta Celine il personaggio misterioso che tanto ammalia il giovane custode.
Sicuramente chi ha amato e apprezzato il primo libro delle Cronistorie non se lo può far sfuggire e nell’attesa della nuova uscita potrà immergersi di nuovo nelle atmosfere che ha tanto amato. Almeno, questo è successo a me!

Link Utili

Presentazione dell’autrice delle “Cronistorie degli Elementi”
Blog Laura Rocca
Sito dell’autrice
Annunci

8 thoughts on “Recensione “Aidan” di Laura Rocca

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...