I colori della corte Raynor: Cioccolato

I colori della corte Raynor

Buonasera *^*

Nuova rubrica del Giovedì con due mie carissime amiche Anna e Alessia!

Il Nome “I colori della corte Raynor” nasce dall’unione dei nostri tre blog:

Alice Jane Raynor
Oggi il tema è stato proposto da Belial “Cioccolato”!

“Biochimicamente, l’amore è come mangiare grandi quantità di cioccolato.” – John Milton

Oltre che essermi innamorata di quest’uomo per il Paradiso Perduto (che spero presto di leggere per intero e non solo degli estratti), ho trovato questa citazione adattissima per il tema della nuova rubrica in collaborazione con due persone che stimo tantissimo (Belial e Anna <3)

Parlare di cioccolata fa sempre grandissimo piacere, soprattutto perchè non presenta eventuali delusioni come l’amore (e il caro Milton doveva saperne qualcosa ahah). Perchè il cioccolato vuole bene indistintamente a tutti quanti, basta scegliere secondo il proprio gusto.

Personalmente non amo mangiare in una volta grandissime quantità di cioccolato, ma immagino che dopo grandi delusioni sia un toccasana. Mi ricorda la Svizzera e, in effetti, a parlare di cioccolato mi sento meglio, anche se mi piacerebbe mangiarne proprio adesso un bel pezzettino, ho bisogno di amore *^*

Al latte, fondente… sinceramente non ho preferenze e l’ho considerata sempre un premio, qualcosa di cui non bisognava esagerare ma bisognava gustare al punto giusto. Non mangiarne tanta e solo qualche volta la rende ancora più speciale quelle volte che capita sotto tiro *^*

Voi cosa ne pensate? 😀

 

E ora passate a leggere cos’hanno scritto Anna e Belial

Annunci

17 thoughts on “I colori della corte Raynor: Cioccolato

  1. Buono il cioccolato… In effetti, nei momenti di tristezza aiuta! 😉 Molto bella la citazione di Milton! Ho letto l’anno scorso il suo poema “Paradiso perduto”, nell’edizione Oscar Mondadori, e mi è piaciuto molto! Se lo deciderai di leggerlo, sappi che hai tutto il mio supporto! Forse può risultare difficile in certi momenti, ma ti assicuro che ne vale la pena! Buona serata! 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Questa citazione è la descrizione della verità 😀 … Io invece preferisco quella fondente. E in verità anch’io non esagero mai, preferisco il salato. Ma quando la mangio mi piace tantissimo… ps: and we love you too *_* ❤

    Liked by 1 persona

  3. Tesoro, sei sicura di essere la stessa persona che ha scritto quei capitoli? Scusami, ma non mi sembra possibile che quando posti qualcosa di diverso dal libro, tu sia così grammaticamente scorretta. L’ho notato anche in un altro post, sembra che analisi logica e grammaticale siano un optional … ma sei davvero tu? ❓

    Mi piace

      1. Sì, ma non è questione di forma, scrivere correttamente in italiano è fondamentale sempre! Fa una brutta impressione vedere degli errori in un articolo pubblicato da chi ha l’aspirazione di diventare scrittore … 🙂

        Mi piace

      2. Invece l’impressione migliore è quella di insultare qualcuno per errori non gravi. Io scrivo per mio piacere, non per lavoro e il mio blog, per quanto cerchi di essere seria e professionale, è un mio luogo dove sfogarmi. Qui mostro il mio lato umano e può capitare di fare errori. Nel precedente commento mi hai chiamato “tesoro” e ho dovuto moderarmi. Sono una persona molto chiusa e di certo non mi faccio chiamare in questo modo da chi non conosco bene. Soprattutto se quel tesoro è stato inserito per poi insultare gratuitamente quello che faccio, mettendo in dubbio la paternità dei miei scritti. Mi piace accettare critiche, apprezzo quando sono costruttive ma la tua non lo è stata. Non mi hai indicato gli errori e hai messo in dubbio la mia persona. Avresti potuto porti diversamente

        Mi piace

      3. Ti ho chiamato “tesoro” semplicemente perché sei molto giovane e io molto più vecchia, ho usato questo termine in senso materno ed affettuoso, anche perché il tuo blog mi piace, i tuoi racconti sono belli e scritti molto bene. Per questo mi sembrava impossibile che il resto fosse scritto da te, che normalmente scrivi in maniera corretta, senza con questo mettere in dubbio alcunché sulla persona che sei. Ho sperato che tu, rileggendo, gli errori li vedessi da sola, non ho usato alcun termine offensivo nei tuoi confronti. Dire “hai sbagliato a scrivere” non è offendere o insultare una persona e quello che fa. E’ semplicemente dire “hai fatto degli errori di italiano”. Oltre al fatto che non c’è nulla di gratuito, gli errori ci sono, la licenza poetica è ammessa nelle “opere” letterarie. Anche da qui si vede che sei molto giovane. Se a me avessero scritto questa cosa, avrei letto e riletto il mio scritto cercando gli sbagli e correggendoli, ringraziando chi me lo aveva fatto notare, perché non mi ritengo perfetta. Mi hai dato, invece, una risposta nella quale era evidente che eri molto sicura di te stessa e del tuo scritto, senza verificare nulla, non mi hai chiesto quali fossero gli errori, ed ora reagisci aggressivamente accusandomi di cose che non ho fatto. Credo che sia tu a non esserti posta in maniera corretta, in questo caso, ma io non mi offendo, imputo il tutto alla tua giovane età, dovrai crescere e maturare, ma è la strada che tutti abbiamo percorso per arrivare ad accettare con pacatezza, nella vita, anche le cose che non ci piacciono. Ho sempre pensato che i veri amici non sono quelli che ti dicono solo le cose che vuoi sentirti dire, ma anche tutto il resto, anche se può farti soffrire, perché poi rimangono con te ad asciugarti le lacrime. Ho ancora così tanta fiducia in te che ora, volutamente, non ti indico gli errori, sono certa che li vedrai e che migliorerai in futuro. Sono altresì convinta che anche altri avranno colto il senso del mio discorso e che non avranno avuto una cattiva impressione su ciò che ti ho scritto. Pensaci … e stai serena, non ti ho insultato, mi sono espressa in maniera molto educata invece, non insulto mai nessuno del resto, non è nel mio modo di essere, però non sarò mai nemmeno una persona falsa, come se ne trovano tante in questo mondo virtuale, non sarò mai quella che clicca “mi piace”, tanto per far contento qualcuno, quando invece quello che leggo non mi piace, sarò sempre una persona che esprimerà ciò che pensa nel bene e nel male. La sincerità e l’onestà morale ed intellettuale sono valori che io ritengo fondamentali per la mia vita e che non voglio tradire mai. Ti auguro una buona serata e una buona vita e ti invio un sorriso sinceramente affettuoso. 🙂

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...