Recensione “Le Cronistorie degli Elementi” di Laura Rocca

Le Cronistorie degli Elementi

le-cronistorie-degli-elementi-il-mondo-che-non-vedi-1-718x1024

Identikit

Titolo: Le Cronistorie degli Elementi

Autore: Laura Rocca

Genere: Urban Fantasy

E-book: Qui

Cartaceo: Qui

Trama

Celine, diciottenne timida e schiva, dopo la morte dei suoi genitori adottivi, accetta l’ospitalità del suo migliore amico Matteo diventando in seguito la sua ragazza.
Dopo l’ennesimo evento spiacevole si risveglia in lei una strana energia che la disorienta. Turbata attraversa la laguna di Venezia rifugiandosi nella casa della sua infanzia, ma lì la tristezza l’assale. Il meraviglioso giardino dei suoi ricordi è ormai arido. Piangendo poggia la mano sulla terra spoglia causando qualcosa di inimmaginabile: un’energia sconosciuta fuoriesce dal suo corpo e tutto riprende vita lasciandola incredula e spaventata.
In poche ore la sua esistenza verrà stravolta intrecciandosi a filo doppio a quella di Aidan e dei Custodi degli Elementi, una razza che può usare gli elementi per contrastare Fàs, il malvagio Spirito del Vuoto. Conoscerà un mondo di cui fino a ieri non sapeva nulla e di cui anche lei scoprirà essere parte. Molte domande esigeranno risposta e la strada da percorrere sarà lunga e richiederà a Celine di mettere in gioco se stessa come mai aveva fatto prima.

———–

Cosa faresti se scoprissi un mondo di cui fino a ieri ignoravi l’esistenza? Se sapessi di avere dei poteri e delle capacità che non credevi possibili?
Celine voleva solo essere normale, come tutte le sue coetanee, avere degli amici, uscire, divertirsi, innamorarsi, ma il destino aveva in serbo altro per lei; una scelta che non si sarebbe mai aspettata di dover compiere.
Cosa sceglierà di fare?
Accetterà un nuovo destino imposto piegandosi a esso o sceglierà l’amore?
Combatterà per ciò in cui crede o si rassegnerà a compiere ciò che deve?
Sceglierà se stessa o il bene di tutti?
Celine compirà un viaggio di crescita all’interno di queste pagine, un viaggio che cambierà la sua vita, che la farà crescere, che le imporrà di rinunciare a ciò a cui tiene, ma che soprattutto la spingerà a lottare.
Potrà contare solo sulle sue forze, e dovrà farlo mettendosi in gioco come mai aveva fatto prima, non potrà mai più lasciarsi alle spalle questo nuovo mondo, non avrà la possibilità di tornare alla sua vita precedente dimenticando ciò che scoprirà.
Quando “Il mondo che non vedi” le aprirà le porte, nulla potrà mai più tornare come prima.

Recensione

Finalmente riesco a trovare il tempo da dedicare a questo libro meraviglioso.

Ho avuto la fortuna di conoscere l’autrice nel suo blog (che invito tutti a visitare). Sono stata fin da subito lieta della sua amicizia, è una persona splendida che merita molto e nella scrittura riesce a imprimere tutto il suo sentimento.

Il genere delle “Cronistorie” purtroppo è qualcosa che ultimamente viene usato in modo spropositato da principianti o per puri scopi commerciali, senza che si abbia un solo briciolo di piacere nello scrivere ma desiderio di guadagno. Il libro di Laura Rocca è lontano da tutto questo. Si comprende dal suo stile che ama farlo e l’ho davvero stimata come persona e come scrittrice.

Ho letto il libro in due giorni, pur essendo subissata d’impegni.  Laura ha uno stile tale da avermi subito ingabbiata nel suo magnifico mondo e nelle atmosfere che ha saputo ricreare. Le ambientazioni sono coinvolgenti, la trama avvincente, i personaggi ben caratterizzati e realistici.

Laura ha realizzato nei minimi dettagli questo mondo e ci ha mostrato questo suo sogno completo, stupendo e decorato da tristi verità. Vorrei evitare spoiler ma ho apprezzato come i sentimenti delle persone possano influenzare determinate conseguenze (chi ha letto il libro probabilmente ha capito a cosa mi riferisco 🙂 )

Celine, la protagonista, è sicuramente un personaggio che attira molto l’interesse del lettore. Mi piace. E’ simpatica, determinata e ha un grande percorso di maturazione. E’ come se nelle “Cronistorie” ci fosse un legame tra Celine e poi Buonia e non parlo solo della loro amicizia. Inizialmente sono entrambe delle persone che poco credono in loro stesse e che tendono a sottovalutarsi. Celine viene aiutata da Aidan, Buonia da Celine e questo è poi alla base del fantastico rapporto d’amicizia delle ultime due. Amo questa sicurezza in se stessi che vuole trasmettere l’autrice (o che forse io ho colto) ed è davvero una lezione da cui dovremo trarre. La crescita spirituale dei personaggi è anche dettato da questo: non si esalta un’eccessiva fiducia o superbia ma il capire quanto si vale realmente.

Aidan, il protagonista maschile, è sicuramente ricco di gran fascino ed è un carattere molto controverso. Mi piace e sono felice di poter conoscerlo di più grazie al suo spin-off che non vedo l’ora di leggere.

Il rapporto di Aidan e Celine anche è stato ben curato. Il loro è un continuo scontrarsi e allontanarsi, sebbene entrambi siano consci del loro amore verso l’altro. Non è una cosa forzata, ma qualcosa di naturale, istintivo e legato alla loro irrequietezza nei confronti soprattutto della società. C’è sempre un motivo dietro ogni loro azione e le loro reazioni sono spiegate perfettamente da Laura.

Per quanto i due protagonisti siano fantastici, il mio personaggio preferito è stato sicuramente lo zio Caswyan e spero non sia di troppo chiedere di sapere qualcosa di più su di lui (o sperare in qualcosa incentrato su di lui).

Ho adorato i luoghi, le usanze, (far rivivere a tratti l’ottocento o l’antichità che amo!), la lingua, la cura per i particolari e sicuramente l’effetto calamita che suscita l’intera vicenda.

Non vedo l’ora del seguito!

Il mio unico rammarico?

Non averlo letto prima!

Link Utili

Presentazione dell’autrice delle “Cronistorie degli Elementi”

Blog Laura Rocca

Sito dell’autrice

 

Annunci

30 thoughts on “Recensione “Le Cronistorie degli Elementi” di Laura Rocca

  1. Bravissima, bellissima recensione.
    Concordo in pieno con te: Laura l’autrice è una persona splendida. Il libro è molto bello (ben scritto ed emozionante). Ho letto anche Aidan e (adorando questo personaggio) non posso che esserne rimasta affascinata. Sono curiosa di sapere cosa ne penserai, ma sono sicura che ti piacerà molto ^_^
    Buona serata

    Liked by 2 people

      1. Grazie mille! Sono stata felicissima della tua recensione e mi rendo conto solo ora che mi sono dimenticata di rispondere a una domanda!
        Ti confermo, tra i vari progetti che ho, di dedicare uno spin-off che approfondisca Buonia e Caswyn nel passato.

        Liked by 1 persona

  2. Sono rimasto in modo colpevole troppo lontano dalle tue splendide recensioni: ci si sente così bene a leggere con quanta grazia esponi le tue argomentazioni, anche su storie che normalmente non mi interesserebbero.
    Sono felice periodicamente di riscoprirti e leggerti e cerca se puoi di perdonare le mie lunghe assenze.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...